Aggiornamenti sull’attività parossistica dell’Etna

etnaparossismp

Gli ultimi aggiornamenti sull’attività vulcanica etnea a cura dell’Istituto Nazionale di Geofisica e Vulcanologia

Dopo i quattro episodi parossistici avvenuti al cratere Voragine dell’Etna negli ultimi giorni, l’attività eruttiva si è spostata nelle prime ore del 6 dicembre 2015 al Nuovo Cratere di Sud-Est (NSEC), interessando il cratere a pozzo formatosi intorno al 25 novembre sull’alto fianco orientale del cono del NSEC (vedi foto in alto a sinistra, ripresa dalla telecamera visiva EMOV dell’INGV-Osservatorio Etneo sulla Montagnola).
Nelle ore serali del 5 dicembre, l’attività eruttiva alla Voragine era progressivamente diminuita; invece fra le ore 02:00 e 03:00 UTC (=ore locali -1) le telecamere di sorveglianza dell’INGV-OE hanno registrato l’inizio di una vivace attività stromboliana alla bocca sul fianco orientale del NSEC. All’alba, sono avvenute alcune frane di materiale instabile sul fianco del cono (materiale vecchio misto con frammenti di lava calda), trasformandosi in valanghe ardenti, in particolare alle ore 06:12 UTC e alle 06:57 UTC, che hanno percorso poche centinaia di metri in direzione della Valle del Bove.
Durante la giornata, le osservazioni sono state parzialmente ostacolate dalla presenza di nubi; con il migliorare delle condizioni di visibilità nel pomeriggio, la telecamera termica a Monte Cagliato (EMCT) ha mostrato la presenza di attività effusiva, che aveva generato due colate laviche. Una delle colate era andata in senso nord-orientale per meno di un chilometro e sembrava poco alimentata, l’altra, ben alimentata, avanzava verso est in direzione della Valle del Bove (vedi immagine in basso a sinistra, ripresa da EMCT nella tarda serata del 6 dicembre). Nella serata, l’attività stromboliana continuava ad un ritmo molto costante, e il ramo attivo della colata lavice aveva quasi raggiunto il fondo della Valle del Bove. Al momento, l’attività non mostra variazioni.

Fonte: INGV

Autore

mm
Paride Stella
Sono paride, ho sempre amato la natura, fin da bambino. Sono un geologo, sono un pilota e sono un escursionista. Se vuoi non soltanto scoprire ma innamorarti di questi luoghi, seguimi!

Commenti

Lascia un commento

Solve : *
32 ⁄ 16 =